La Valle del Tempo

Cerca per titolo o per autore
Cerca per collana

suggestioni

Collana diretta da Giuseppina Scognamiglio

La collana si propone di realizzare un progetto editoriale basato su una sincera e profonda istanza speculativa che non si limiti a dar piacere ai sensi ma eserciti,  anche,  una grande forza d’attrazione per il lettore. Il titolo Suggestioni intende rendere esplicita la direzione di un discorso editoriale in cui tutti gli autori forniscono valore fortemente proiettivo e diegetico, pur esibendo, nel contempo, vibranti peculiarità personali.

Le tre sezioni trovano un approdo comune sia nella ricerca di costruzioni originali, sia nell’attuazione di liberissimi interventi su autori, temi ed opere, per cui ogni scritto appare estremamente pregnante, oltre che crocevia importante di strade nuove, che osano, perfino, insolite prospettive.

Questo libro dal titolo Scotellaro oltre Scotellaro intende proporre non solo dei saggi letterari, ma anche percorsi che nascono dall’intersezione con l’arte, tentando, così, di focalizzare temi oltremodo originali.

Con ’E cunte campani pe’ gruosse ’e piccërille, Aurelio De Rose ci propone dei contacunti capaci, narratori abili a riaccendere l’eterno conflitto umano tra crediti della fantasia e debiti della realtà, anche se, talvolta, gli insegnamenti dei cunti diventano incerti tra le varie e contraddittorie sollecitazioni della vita, ribaltanti, spesso, la dinamica della morale con scardinanti effetti beffardi.

La Bufano setaccia, passo passo, le vicende della vita, sottratte alla dimensione del privato e, poi, offerte come ideali punti di riferimento del canto commosso e coinvolgente di una verità da testimoniare.

La finalità del lavoro è stata quella di individuare un gruppo di studiosi (filosofi, sociologi, ecc.) che si potessero configurare quali ispiratori di Vladimir Putin, ma, anche, del Putinismo in generale. Ciò allo scopo di risalire ai moventi dell’attuale conflitto russo-ucraino scoppiato il 24 febbraio del 2022, lungi da un giudizio sull’operato di Putin, piuttosto cercando di dare una spiegazione razionale su talune decisioni.

Piramidi di sole è un racconto in versi di carattere sentimentale, allegorico e spirituale. Acquisendo forma sullo sfondo storico dell’antico Egitto, il plot ricompone la storia passionale, dalle sorti mutevoli e altalenanti, eppure eterna, che unisce e disunisce una schiava egiziana e uno scriba.

Il titolo Fuori l’Autore! Tra nani e giganti, oltre a rappresentare il centro assoluto dell’esegesi che si va ad affrontare, intende, soprattutto, rendere esplicita la direzione di un discorso stimolato da una viva sollecitudine ermeneutica.

Sullo sfondo della Napoli del Secondo Dopoguerra, Anna Sieyès vive la sua tormentata storia di donna, sposa, madre, poetessa.

È stato affrontato un problema di grande attualità, ovvero come un’alimentazione squilibrata, in particolare quella di tipo vegetariana, a causa della mancanza di nutrienti fondamentali, possa causare una disfunzione neuronale ai diversi livelli del Sistema Nervoso.

La danza della luna si concentra sugli aspetti tormentosi e idilliaci dell’amore, la più spontanea e innata delle pulsioni umane, rimarcandone la coesistenza e proponendo un percorso generatore di forza salvifica.